Blog chiuso

chiusoIntraisass, lo storico blog che ha ispirato centinaia di pagine e riflessioni, chiude. Non entro nel merito della decisione dell’amico Alberto, dalle idee vulcaniche e strabilianti: pur conoscendolo poco, so che starà preparando qualche novità succulenta e sorprendente. E’ da par suo "andare oltre" e lanciare avanti la palla per scardinare le difese avversarie. Peccato per una finestra che si chiude. Una finestra a cui  si sono affacciati personaggi come ML Nodari, Melania Lunazzi, Mario Crespan, Luca Visentini, Davide Sapienza, Franco Michieli, Gabriele Villa (non me ne voglia chi non si trova citato, è un problema di mia memoria e non di malafede..). 
In bocca al lupo per le future imprese, sperando di ritrovare altrove le descrizioni, citazioni ed emozioni che mi hanno accompagnato in questi anni. 

Annunci

Turin Tales alla Luxembourg

cop_un_caffe_a_torinoDomenica prossima, ore 18, alla libreria Luxemburg, presentazione di Turin Tales, insieme di racconti ambientati nei/attorno/circa i caffé storici di Torino.

Un’attrice leggerà qualche brano dei racconti selezionati e poi gli autori avranno a disposizione una decina di minuti per parlare, raccontare, ricordare.

Ci sarò anch’io a parlarvi di cosa avveniva davanti al Mulassano (non dentro perché non ci ho mai messo piede, se venite saprete come mai…)

Consigli da amici

Baricco mi piace, ma non tutto. Ha scritto pagine bellissime e pagine a me incomprensibili. Non so ancora se leggerò Emmaus, ma mi ha colpito il post di Daria Bignardi proprio su questo libro. L’immagine dei giovani con la chitarra ed i brutti maglioni.  Mi hanno ricordato le tre ragazze che sabato suonavano durante la messa in suffragio di Stefania. Precise e determinate, nei loro 17 anni più o meno. Mi piace riconoscere questa ferocia: vuol dire essere ancora vivi, e non si può non esserlo, a quella età.

Leggere, leggere e leggere

Books02-619x685Mi permetto di linkare di seguito la rassegna editoriale mensile che compare sul sito alpinia.net: una miniera di informazioni, spunti di riflessione, idee regalo e altre mille diavolerie per  conoscere e scoprire sempre nuovi aspetti dell’ambiente alpino. Compatibilmente con il tempo e la memoria, l’appuntamento sarà mensile. Buona consultazione e buona lettura!

Lupi e Val di Susa

wolfEh no, non aspettatevi aggiornamenti sui lupi che percorrono la valle di susa: le notizie le trovate da altre parti. Qui vi parlerò de "La via dei lupi", romanzo di Carlo Grande ambientato nel medioevo e che ha a che fare con Bardonecchia, Briancon, Exilles ed altri luoghi delle vallate alpine. Non vi dico nulla della trama: fatti d’arme e d’amore, tradimenti, gelosie e fedeltà.  (altre notizie sulla trama qui). I lupi tirati in ballo nel titolo compaiono solo fugacemente  ad indicare una strada ed un destino.
Di Carlo Grande avevo letto "Terre alte: il libro della montagna", una raccolta di racconti sul tema della montagna, e mi era piaciuto moltissimo, come miniera di riflessioni e collegamenti. Questo romanzo mi ha lasciato un po’ perplesso: la vicenda è abbastanza intrigante, ma si svolge secondo me in maniera un po’ stanca, con un finale scialbo e stracco. A mio parere l’autore dà il meglio di sè nei racconti e nei testi brevi.
L’immagine arriva da un
sito sorprendente e, questo si, davvero intrigante.