A spasso sul vulcano

Nelle ultime settimane sono stato spesso dalle parti del Monginevro per lavoro. Ogni tanto, nel nostro mestiere, capita di avere un po’ di tempo libero. Ed allora quale migliore occasione per approfittare della bella giornata autunnale e fare due passi (ma proprio due…) e guardarsi attorno. Così sono andato a curiosare dalle parti del confine tra Italia e Francia. Ho scoperto le sorgenti della Durance, un campo di esercitazioni per le artiglieria (con tanto di crateri), una vista superba sullo Chaberton (Le Chaberton tire toujours, trasmettevano gli osservatori francesi mentre gli Schneider facevano a pezzi l’orgoglio della Piazza Militare di Cesana).
DSCN8235La vera sorpresa è stato il sentiero geologico che porta in cima a Les Chenaillet, una gobba di roccia sospesa tra Claviere e Mont-Genevre. Una gobba particolare, costituita da rocce vulcaniche
solidificate in fondo ad un oceano in forma particolare (basalti a cuscino).

Acqua, aria, terra e fuoco si sono incontrati per regalarci un paesaggio particolare; milioni di anni dopo i cugini francesi hanno piazzato cartelli e pannelli indicatori per farci capire la particolare natura di questo luogo.

Nota di costume: mentre a Cesana sembra di stare in una città morta (per non parlare di Claviere) a Mont-Genevre e Briancon lo stesso giorno c’erano almeno 300 persone che salivano a vedere questi posti.  

Annunci

5 commenti su “A spasso sul vulcano

  1. blacksheep77 ha detto:

    a volte non c’è bisogno di andare chissà dove per fare delle scoperte straordinarie!
    …bello il contrasto che fai notare alla fine

  2. gpcastellano ha detto:

    Sempre più spesso scopro vicino a casa luoghi e situazioni davvero sorprendenti… e il contrasto finale si allinea a quanto vediamo ogni volta che andiamo in giro fuori dai patrii confini: famiglie, gruppi organizzati, giovani, anziani in movimento lungo sentieri, torrenti, paesi, valli e monti. Da questa parte, il deserto appena ci si allontana dalla strada, o termina la stagione delle vacanze canoniche.

  3. serpillo ha detto:

    Che belle foto!

    L’Italia non e’ il paese degli escursionisti…a dire il vero non so bene che paese e’, osservando gli ultimi avvenimenti…   😦

    Serpillo 

  4. Beppeley ha detto:

    Beato te che giri sovente tra le montagne… a me sinceramente il week end non mi basta per saziarmi soprattutto quando mi accorgo che si possono incontrare persone molto piacevoli e interessanti…

  5. gpcastellano ha detto:

    @serpillo: sul tipo di paese in cui ci troviamo ci sarebbe un lungo discorso da fare, non comincio neppure per non riempire il blog di amarezza.

    @beppeley: non è che sia sempre così, il lavoro il più delle volte mi ferma in ufficio o in posti tutt’altro che piacevoli (va detto che, però, anche in luoghi "dannati" – e, in quasi vent’anni di questo mestiere, ne ho visti assi –  le persone piacevoli  si trovano comunque)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...