Traslochi e sgomberi

traslocoLa gioia del meno… è il titolo – barbaramente  tradotto –  dell’articolo di Pico Iyer sul New York Times, segnalato dal blog di Luisa, dal quale carpisco le frasi sottostanti

Forse la felicità, come la pace o la passione, arriva soprattutto quando non la cerchi.
Se preferite la libertà alla sicurezza, se state più comodi in una stanza piccola che in una grande e trovate che la felicità consista nel far corrispondere i desideri alle necessità, allora non è correndo come pazzi che troverete la gioia.


Riflessioni intriganti, dopo quattro giorni passati in casa a sistemare scatoloni.
Quanti oggetti si accumulano nelle case e nelle vite? Di cosa abbiamo davvero bisogno per poterci dichiarare felici? Avendo ed accumulando meno forse potremo disporre di un orizzonte più libero di fronte a noi…

Annunci

7 commenti su “Traslochi e sgomberi

  1. blacksheep77 ha detto:

    presto (uhm… non COSI’ presto, ma comunque…) traslocherò. sarà la mia prima volta, sono nata e vissuta qui, anche se le molte partenze e le innumerevoli borse preparate mi hanno fatto capire la differenza tra essenziale e superfluo.
    però poi ci sono i “ricordi”, sotto forma di tanti oggetti teoricamente inutili, ma che… se hai spazio, accumuli, tieni, conservi.
    poi c’è tutto quello che non-si-sa-mai-ma-può-sempre-servire…

  2. gpcastellano ha detto:

    A chi lo dici!!
    Anch’io ho un deposito di oggetti vari a Castellamonte, a casa dei miei genitori. Cose non buttate via, ma che “sono” là.
    Per me i traslochi erano un momento drammatico, in cui si selezionava e si decideva della sorte di tanti oggetti. Ora li considero delle occasioni per rimettere a fuoco ciò che effettivamente si vuole mantenere di se stessi e del proprio equilibrio. Però, sempre, ti capitano in mano quegli oggetti (il più delle volte rotti, inutili, datati, brutti) che a pensare di buttarli ti si spezza il cuore. Un piccolo rimedio c’è, ma non vale per tutto: regalare, donare, rimettere in circolo nel turbine.

    Buona fortuna per il trasloco futuro!!
    Gp

  3. Beppeley ha detto:

    "Di cosa abbiamo davvero bisogno per poterci dichiarare felici?"
     A questa tua domanda, direi difficile ma di fondamentale importanza, proverei a rispondere con una foto scattata al termine del Tour della Bessanese, fatto ad inizio agosto, dove abbiamo condiviso la montagna con delle splendide persone.

    Qualcuno ha sostenuto che dovremmo avere solo le cose che riusciamo a portare sulle spalle… Ed in effetti nel nostro caso lo zaino è stato più che sufficiente…

  4. gpcastellano ha detto:

    Assolutamente d’accordo, il viaggiare leggeri è la prima regola per poter raccogliere emozioni e sensazioni. I legionari romani avevano un bel termine per indicare bagagli, salmerie e accessori: impedimenta.

  5. cecilia2day ha detto:

    di questi tempi…[..] … supero le cose. Immagino e lavoro, anche se con tempi geologici, per costruirmi la mia personale "gioia del meno", qualcosa di profondamente radicato in me e che cerca – e trova – sempre nuova espressione: incredibile, visto che parliamo [..]

  6. gpcastellano ha detto:

    @cecilia2day: ciao, ben tornata e grazie del contributo!

  7. cecilia2day ha detto:

    grazie a te 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...