Formiche nel bianco

Ieri come tante formichine ci siamo inerpicati sulle pendici del Lion, in Val Chiusella. Dodici anni fa, nel lontano 1997,  proprio lì avevano inizio le mie avventure scialpinistiche. Da allora sono passati anni, incontri, occasioni ed amicizie. Ma a sentire la pelle di foca che striscia sulla traccia l’emozione è ancora sempre intensa e ineguagliata.

Un saluto a tutti gli amici con le parole di uno splendido bergwanderer, Andrea Gobetti

"… e poi penso che lo scialpinismo sia fatto per la gente con il cervello già maturato, capace di vivere ed assorbire un lento presente, tra un passo e l’altro, e di contare tutto e mescolarlo coi ricordi di altre volte, di altri amici, di altre cantate sino a equilibrare tutto nel ritmo della salita"

A. Gobetti  "Una frontiera da immaginare"

blog_lion

Annunci

4 commenti su “Formiche nel bianco

  1. blacksheep77 ha detto:

    ah, io ci sono stata solo 2 volte, ma solo d’estate, quando lì ci sono le vacche al pascolo e si produce una meravigliosa toma…

  2. gpcastellano ha detto:

    buono a sapersi. il produttore è sul lato di inverso? noi siamo saliti dalla strada che va da palit a cantoncello.

    Per me castellamontese la valchiusella è la “piccola patria”, ed era da troppo tempo che non ci tornavo.

  3. Beppeley ha detto:

    …stupendo…foto bellissime…senti un po’… hai voglia difarci una piccola relazione sulla salita (luogo di partenza, dislivello, difficoltà, tempo di percorrenza, mappa, ecc…)? Vorrei provare ad andarci con le ciaspole…
    Comunque mi fa piacere scoprire che anche tu sei un po’ nomade…

    …”Per questo il neonomade cerca il recupero della dimensione psicologica tipica dei nomadi del passato, per i quali il tempo era una variabile indipendente dalla vita umana. Il suo fluire era lento, lentissimo, in ritmica sintonia col passo di marcia delle mandrie di yak sulle alture del Pamir, o dei cammelli sotto l’implacabile sole del Sahara. E lasciava all’uomo lo spazio per riflettere e sedimentare i pensieri, le esperienze, le emozioni.”

  4. gpcastellano ha detto:

    @beppeley: provvedo al più presto; indicazioni di massima sull’itinerario le trovi qui:
    http://www.gulliver.it/2007/index2.php?modulo=itinerari&template=dettaglio&n_area=1&id_gita=43

    Sul nomadismo… sfondi una porta aperta, ho iniziato a interessarmene leggendo Chatwin e non me ne sono più liberato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...