Tre racconti di Balzac: Addio, Il Figlio Maledetto, il Verdugo

Ogni tanto l’immersione nella lettura dei "classici" aiuta a riscoprire il piacere del bel leggere e del bello scrivere. Negli scorsi giorni è stato il momento di Balzac: sorvolo sul personaggio (  trovate qualche notizia in merito) per passare a quel che ho letto.

"Addio": il ritrovarsi di un uomo ed una donna che eventi tragici avevano separato, la pazzia di lei, il tentativo di lui di farla rinsavire e la fine infausta di entrambi. Bellissimi i flash back sul passaggio della Beresina e sulle vicende dei due amanti.

"Il figlio maledetto": racconto lunghissimo, a volte un po’ prolisso, sulla maledizione che un padre lancia al figlio nato anzitempo, all’ombra di un sospetto infame. L’epilogo tragico si siede a fianco del lettore fin dall’inizio, e non lo tradisce.

"Il verdugo": in poche pagine un concentrato di emozione ed azione. Più che un "lavoro" da scrittore, è un "pezzo" di cronaca giornalistica. Per gli appassionati del racconto breve, una chicca imperdibile.

Sono consapevole del fatto che non vi ho rivelato quasi nulla delle trame: dove starebbe il piacere della scoperta e della lettura, allora?

balzac

 

 

Annunci

4 commenti su “Tre racconti di Balzac: Addio, Il Figlio Maledetto, il Verdugo

  1. blacksheep77 ha detto:

    …e per fortuna! guai a chi mi rivela anzitempo una trama (di libro, di film…)

  2. gpcastellano ha detto:

    certo, ci mancherebbe!! Il finale si intuisce, ma è lo svolgimento che è avvincente (e ti confesso che per il figlio maledetto sono andato al volo all’ultima pagina, per poi tornare indietro)

  3. IPaprika ha detto:

    Hai letto prima l’ultima pagina?! 🙂
    Io abitualmente prima di iniziare il libro apro a caso e leggo qualche pagina qua e là. Ho bruttissime abitudini… eh..
    Buon weekend!

  4. gpcastellano ha detto:

    Brutta abitudine? ma no!! è uno dei diritti del lettore: leggere la fine, saltare le pagine, smettere di leggere. Basta non svelare del tutto la trama…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...