Un post per il Tibet

E’ difficile che su questo blog si parli di politica, intesa come riferimenti a partiti, schieramenti e personaggi più o meno noti. Da qualche giorno volevo inserire un post su ciò che sta accadendo in Tibet. Ogg, forse, è il giorno. Lo faccio a modo mio, abbiate pazienza, ponendo domande e sfumando soluzioni.

Sarebbe opportuno chiedersi cosa rappresenta la Cina nel sistema economico mondiale (globale? così vi piace di più?), con un rilancio a quanto apparso su Internazionale di due settimane fa…

Sarebbe opportuno chiedersi come mai questi "disordini" sono scoppiati appena dopo lo "sdoganamento" della Cina tra i Paesi Cattivi Che Violano I Diritti Umani (secondo il pensiero White Anglo Saxon Protestant, almeno).

Sarebbe opportuno chiedersi come mai, in un’Asia sempre più ricca ed evoluta, siano i monaci ad alzare il dito per chiedere il rispetto dell’individuo (penso al Tibet di oggi, ed alla Birmania di ieri, ormai scomparsa dai giornali).

Sarebbe opportuno chiedersi cosa rimane dello Spirito dei Giochi Olimpici, a parte la parata di sponsor, marchi e denari.

Fare un condensato di pensieri e riflessioni è difficile, e forse inutile: vi rimando al post di MLnodari, che conosce la realtà tibetana meglio di tanti illustri giornalisti da tavolino e internet , e ad una iniziativa segnalata da Franco Michieli.

 

 

Annunci

5 commenti su “Un post per il Tibet

  1. blacksheep77 ha detto:

    mi domando però perchè per il tibet ci siano così poche manifestazioni…
    per quello che invece riguarda le olimpiadi, secondo me non spetta agli atleti boicottare, hanno sbagliato gli Stati che hanno scelto la Cina come sede, ben sapendo tutti i problemi riguardanti i diritti umani

  2. gpcastellano ha detto:

    @blacksheep: Bella domanda, la tua… sarà perché ci sono situazioni, momenti e popolazioni per le quali vale la pena “spendersi” in manifestazioni, indignazione e titoloni sui giornali, mentre per altre cause e guerre ci si può dimenticare o fare finta di nulla..
    Riguardo agli atleti, sono d’accordo con te: non si può chiedere al singolo di fare “un bel gesto”, quando il suo Paese ha finto di non vedere, non capire, non sapere. Da tanti piccoli gesti di persone comuni ed insignificanti può venire qualcosa di diverso, però.
    “Ciò che tu puoi fare è assolutamente insignificante, ma è molto importante che tu lo faccia” M. K. Gandhi

  3. blacksheep77 ha detto:

    sì, sono d’accordo, però… non so, pensavo agli sport “poveri”, che hanno il loro momento di visibilità solo alle olimpiadi, una volta ogni quattro anni. perchè il gesto non lo fa il calcio, che ha più visibilità e risalto?
    penso a chi si allena da anni per questo evento, con sacrifici non solo in termini di fatica fisica. lui protesta giustamente contro la repressione del Tibet, quasi non parleranno di lui, e tutto lo show va avanti comunque.
    secondo me sarebbe meglio qualcosa di più visibile, tipo che i vincitori delle medaglie salgano sul podio avvolti in una bandiera tibetana, quello sì che otterrebbe un giusto spazio sui media!

  4. gpcastellano ha detto:

    difatti, è quello che penso anch’io.. C’è più di un modo, per esprimersi! Ed esempi celebri ne esistono, dalle olimpiadi di Berlino a quelle di Città del Messico.

  5. AminaAmina ha detto:

    E’ con amarezza che mi permetto di proporre il problema Tibetano.
    Un invito a firmare gli appelli proposti da Amnesty International e da Avaaz.orgSemplicemente un’espressione di coscienza e civiltà.
    Proponetelo nel vostro blog e … perdonatemi “l’intrusione”GrazieUn sorriso ;-)Amina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...