"Sogni artici" di Barry Lopez

"La terra conserva una sua identità, più profonda e più sottile di quella che possiamo pervenire a conoscere. Il nostro dovere nei suoi confronti diviene allora semplice: accostarci con una mentalità priva di calcolo, con un atteggiamento di riguardo. Cercare di percepire la portata e la varietà della sua espressione, il suo clima, il suo colore, i suoi animali. Essere decisi fin dall’inizio a preservare una parte di mistero come una sorta di saggezza che non deve essere posta in discussione e di cui si deve fare l’esperienza. E attendere vigili le sue aperture, attendere quel momento in cui qualcosa di sacro si rivela in ciò che vi è di terreno, e allora avete la certezza che la terra sa della vostra presenza."

 

Annunci

omaggio

Dopo due giornate passate con il collega federico a parlare di radici mediterranee da riscoprire, mi sembra che Andrea Parodi ci stia benissimo… una grande voce,  un grande personaggio. Arrivederci, Andrea.

stagioni

Il canto mattutino del pettirosso mi dice che l’autunno sta entrando nel pieno del suo divenire. Così come la nebbia che ieri mattina al Cudine avvolgeva i castagni e liberava ondate di odori dal sottobosco grondante acqua.